Tag Archives: Goldman Sachs

2016-18: dalla rivolta alla restaurazione

2016-18: dalla rivolta alla restaurazione

Gli storici guarderanno al 2016 come l’anno di una rivolta popolare, ma legittima, attraverso due votazioni democratiche: la vittoria del “Leave” ha attivato l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea; l’elezione di Donald Trump, in teoria, ha segnato la sconfitta di un intero sistema politico ed economico basato sulla globalizzazione. Una rivolta consumatasi nell’arco di pochi […]

Continue Reading

Crisi greca: la bancarotta di un intero sistema

Crisi greca: la bancarotta di un intero sistema

Questi sono giorni decisivi per salvare la Grecia dalla bancarotta, ed evitare che deragli dalla Zona euro, e chissà forse anche dall’Unione europea. Un futuro imprevedibile, finanziario e politico, non solo per il Paese ellenico ma per un intero continente: si profilerebbe la possibilità di un nuovo terremoto economico, e il fallimento del progetto nato […]

Continue Reading

I “writer”, dagli zero della Mazzucco agli eroi di Perez-Reverte

I “writer”, dagli zero della Mazzucco agli eroi di Perez-Reverte

Sono “ninja” che si muovono nell’oscurità della notte, e la colorano con geroglifici futuristici, lettere pannose, simmetrie fluorescenti; s’infilano nei recessi delle città, le gallerie come i cunicoli dove i nostri antenati lasciavano le prime impronte di consapevolezza di sé: loro invece, questi guerrieri urbani armati di bombolette spray, investono i vagoni della metropolitana della loro rabbia contro l’inconsapevolezza dilagante della maggioranza di noi. […]

Continue Reading

Perchè lascio Goldman Sachs – Il commento di Cenk Uygur

Perchè lascio Goldman Sachs – Il commento di Cenk Uygur

Il 14 Marzo il New York Times ha ospitato sulla pagine delle lettere un articolo firmato da Greg Smith, ex vicepresidente esecutivo di Goldman Sachs, specializzato nel comparto derivati per il Medio oriente; Smith denuncia la perdita di etica nella grande banca d’investimento americana. Ecco il commento di Cenk Uygur di The Young Turks. “Perchè sto lasciando […]

Continue Reading

Rastani e l’euro sull’altare della Bbc

Rastani e l’euro sull’altare della Bbc

Negli ultimi giorni sulla Bbc, la televisione pubblica britannica, sono andati in onda due violentissimi attacchi all’euro, episodi che dovrebbero mettere in guardia l’Unione Europea: con tutta evidenza sta diventando la vittima predestinata di chi è alla ricerca di una stabilità, come Stati Uniti, ma anche di membri Ue scettici, come la Gran Bretagna, che viaggia a sterlina. Sull’altare […]

Continue Reading