Archive | Recensioni RSS for this section

L’unità di misura della ribellione

L’unità di misura della ribellione

“E’ stata Fuente Ovejuna”, così urlavano i cittadini di un villaggio contadino nella Spagna del ‘400, Fuente Ovejuna appunto, mentre venivano sottoposti a tortura; i carcerieri del re volevano sapere chi fosse l’esecutore dell’assassinio di Fernan Gomez, il Signore di Cordoba. Nessuno cedette: era stato il villaggio intero a ribellarsi a Gomez; il quale, in […]

Continue Reading

Un Attimo Prima: la realtà sottotraccia e la realtà aumentata

Un Attimo Prima: la realtà sottotraccia e la realtà aumentata

Immergendosi nelle pagine di Un Attimo Prima, seconda opera di Fabio Deotto, a un certo punto il lettore è assalito da un’impressione straniante: sta leggendo il reportage da un futuro a portata di mano; come se fosse materiale pubblicato nel 2037, e non due anni fa. Lungo le oltre 400 pagine, attraversiamo una Milano che […]

Continue Reading

Dora Bruder, cronaca di una indagine umana e civile

Dora Bruder, cronaca di una indagine umana e civile

Nel 1986 l’annuncio di una quindicenne scomparsa, letto su un quotidiano d’epoca, è la scintilla che fa scattare qualcosa nell’autore francese Patrick Modiano. Quelle poche righe scritte da un padre e una madre angosciati, fanno nascere una domanda: cosa ne è stato di Dora Bruder, la quindicenne dell’annuncio? Scoprirlo è quasi impossibile, perché si tratta […]

Continue Reading

“Sangue Giusto” e la memoria sbagliata degli italiani

“Sangue Giusto” e la memoria sbagliata degli italiani

Sapevo che l’esercito italiano in Abissinia, negli anni ’30, aveva commesso atrocità; come l’uso di gas tossici, banditi dopo la I Guerra Mondiale. Tuttavia, leggendo Sangue Giusto, il romanzo di Francesca Melandri, ho dovuto ammettere: la mia conoscenza è poco più che didascalica; mi mancava un immaginario della pioggia di iprite sui guerrieri, e una […]

Continue Reading

Non lasciarmi, umanità

Non lasciarmi, umanità

Cosa siamo disposti ad accettare, come società, pur di raggiungere obiettivi meritevoli, come ad esempio la cura di malattie terminali? Esistono limiti etici oltre i quali il sogno di lenire le sofferenze diventa impraticabile, a prescindere dalla capacità della scienza di avverarlo? E cosa succede se la speranza di allungare la vita all’improvviso è realtà, […]

Continue Reading

Energia e Clima: il ritardo degli economisti

Energia e Clima: il ritardo degli economisti

Nell’ultimo libro dell’economista Alberto Clô, Energia e Clima. L’altra faccia della medaglia, viene citato Alan Greenspan, storico capo della Fed (Banca Centrale americana): “L’abbondanza del petrolio, disse Greenspan, è meglio della diplomazia, perchè ci sono meno conflitti per accaparrarsi fonti di energia”. E’ bene ricordare che Greenspan, alla Fed dal 1987 al 2006, era il campione […]

Continue Reading

Peppino Prisco, l’interista nella neve

Peppino Prisco, l’interista nella neve

Nella stagione 2006/07, l’Internazionale di Milano vince il suo 15° scudetto; è il secondo consecutivo, dopo quello assegnatole a tavolino per gli scandali di calciopoli. Questo è stato un torneo da record, e la vittoria è strameritata! Eppure ci danno addosso a noi interisti! Ci rinfacciano che l’anno scorso ci hanno dato uno “scudetto di […]

Continue Reading

Due israeliani e il legame tra un popolo e la terra

Due israeliani e il legame tra un popolo e la terra

Quando si analizza il conflitto Israelo-Palestinese si tende a trascurare un aspetto decisivo: la connessione tra gli ebrei e la terra delle loro origini. E’ una relazione storica, religiosa e culturale con cui gli ebrei di ogni tempo e luogo si sono confrontati, volenti o nolenti, sin dall’infanzia. Ci sono dei testi sacri, letti o tramandati per via orale, che parlano […]

Continue Reading

“12 anni schiavo” di McQueen, lo schiavismo mai visto

“12 anni schiavo” di McQueen, lo schiavismo mai visto

“Beh, pensavo fosse più violento da come me ne avevano parlato”. Questo è uno dei commenti ascoltati in un cinema di Milano, alla fine della proiezione di 12 anni schiavo del regista Steve McQueen. Ero ancora frastornato per ciò che avevo appena visto, ma la frase di quello spettatore, mani in tasca e pancetta florida, mi ha […]

Continue Reading

Kaurismaki, miracolo al cinema

Kaurismaki, miracolo al cinema

Se si vuole ammirare un centinaio di quadri tutti in una volta, bisogna andare in una pinacoteca; oppure al cinema, a vedere un film di Aki Kaurismaki. Anche Miracolo a Le Havre, l’ultima opera scritta e diretta dal regista finlandese, è una successione quasi ininterrotta di immagini pressochè statiche; scene dominate dal contrasto di colori sgargianti negli ambienti ristretti […]

Continue Reading