Tag Archives: Libia

Immigrati: lo sguardo e la decenza

Immigrati: lo sguardo e la decenza

La testa voltata a 180° all’indietro, gli occhi che mi fissavano; il bacino sporto in avanti, e l’urina che chiazzava il muro di cinta. A pochi metri, i bambini giocavano a rincorrersi per il vialetto; le mamme e le nonne continuavano a chiacchierare, lanciando occhiate verso la mezza dozzina di giovani adulti che, a turno, […]

Continue Reading

“Sangue Giusto” e la memoria sbagliata degli italiani

“Sangue Giusto” e la memoria sbagliata degli italiani

Sapevo che l’esercito italiano in Abissinia, negli anni ’30, aveva commesso atrocità; come l’uso di gas tossici, banditi dopo la I Guerra Mondiale. Tuttavia, leggendo Sangue Giusto, il romanzo di Francesca Melandri, ho dovuto ammettere: la mia conoscenza è poco più che didascalica; mi mancava un immaginario della pioggia di iprite sui guerrieri, e una […]

Continue Reading

Dall’Iraq alla Siria: l’informazione ai tempi dei russian bot

Dall’Iraq alla Siria: l’informazione ai tempi dei russian bot

“Può confermarci che lei non è un bot?” E’ la domanda che lo scorso 20 aprile una giornalista di Skynews ha rivolto a un uomo in carne ed ossa, collegato in diretta. L’ospite è rimasto a bocca aperta; si sarà sentito come un ologramma proiettato dalla mente di Philip K. Dick. E invece non era […]

Continue Reading

Immigrati e il soccorso psicologico

Immigrati e il soccorso psicologico

E’ stato osservato spesso, fra i migranti sbarcati nei porti italiani: alcuni svengono, o si lasciano andare fra le braccia degli operatori sanitari; perdono i sensi non appena mettono piede sulla terraferma. E’ un calo di adrenalina fisiologico: partite anni fa dalla propria terra, queste persone si sentono finalmente al sicuro, dopo una traversata su […]

Continue Reading

I lager libici: la sicurezza e la coscienza

I lager libici: la sicurezza e la coscienza

Non hanno fatto nulla di male. Le mani aggrappate alle sbarre, i piedi nudi nello sporco, negli occhi i riflessi di orrori vissuti sulla pelle; fra le labbra disidratate scivola esalato “aiutami, per favore aiutami”, rivolto al funzionario d’ambasciata in visita, o al giornalista, o al medico dell’organizzazione umanitaria. Non hanno fatto nulla di male. […]

Continue Reading

Migranti: il naufragio e la paura.

Migranti: il naufragio e la paura.

Naufragare è un verbo caro nella cultura italiana; Giacomo Leopardi lo usò come metafora per definire il viaggio della mente negli sterminati spazi del tempo, e nell’universo che ognuno di noi porta dentro. Una cuspide inarrivabile nella poesia europea. Ma questa nostra non è epoca di letteratura: naufragare, per noi italiani, ha il duro significato […]

Continue Reading

Guerra in Libia: il falso intervento umanitario del 2011

Guerra in Libia: il falso intervento umanitario del 2011

Rispetto alla macelleria siriana, la Libia rimane un teatro minore, spezzettato in un caotico quadro dove al governo filo-islamico di Tripoli, si oppone il Generale Haftar e il governo di Tobruk; da anni poi, in vaste aree, si sono radicate fazioni armate fedeli ad Al Qaeda, o ramificatesi dallo Stato Islamico: è una specie di […]

Continue Reading