Greta Thunberg, Francesco Costa, e l’errore di bersaglio

Greta Thunberg, Francesco Costa, e l’errore di bersaglio

“L’idea che i mancati progressi sul Riscaldamento Globale si debbano addebitare innanzitutto ai grandi Paesi sviluppati e industrializzati, o alle più ricche multinazionali, è purtroppo molto lontana dalla realtà.” Non si può perdonare una simile apertura per un pezzo, a firma del Vice-Direttore del Post Francesco Costa, sui colpevoli dell’inadeguata risposta al Riscaldamento Globale; a maggior […]

Continue Reading

Un Attimo Prima: la realtà sottotraccia e la realtà aumentata

Un Attimo Prima: la realtà sottotraccia e la realtà aumentata

Immergendosi nelle pagine di Un Attimo Prima, seconda opera di Fabio Deotto, a un certo punto il lettore è assalito da un’impressione straniante: sta leggendo il reportage da un futuro a portata di mano; come se fosse materiale pubblicato nel 2037, e non due anni fa. Lungo le oltre 400 pagine, attraversiamo una Milano che […]

Continue Reading

Immigrati: lo sguardo e la decenza

Immigrati: lo sguardo e la decenza

La testa voltata a 180° all’indietro, gli occhi che mi fissavano; il bacino sporto in avanti, e l’urina che chiazzava il muro di cinta. A pochi metri, i bambini giocavano a rincorrersi per il vialetto; le mamme e le nonne continuavano a chiacchierare, lanciando occhiate verso la mezza dozzina di giovani adulti che, a turno, […]

Continue Reading

Roger Stone, Steve Bannon, e la chiave del “Russiagate”

Roger Stone, Steve Bannon, e la chiave del “Russiagate”

L’Investigatore Speciale Robert Mueller sembra aver trovato la chiave per il rebus Russiagate: è Roger Stone, decennale consulente politico di area conservatrice, e fiancheggiatore della Campagna di Donald Trump nelle elezioni presidenziali 2016. La questione è capire quali porte Mueller abbia scardinato: con l’incriminazione resa pubblica lo scorso 25 gennaio, Stone verrà processato per ostruzione […]

Continue Reading

“Padri Fondatori” (racconto di Science Fiction)

“Padri Fondatori” (racconto di Science Fiction)

In quella tromba di luce che univa cielo e terra, con un braccio slanciato verso l’alto, sembrava fosse un androide sul punto di ascendere. Era uno dei monumenti da catalogare? Non risultava nel programma, Alariko ne era sicuro; al massimo, però, poteva essere segnalata come opera di interesse. La spedizione incaricata di perlustrare Milano si […]

Continue Reading

Dora Bruder, cronaca di una indagine umana e civile

Dora Bruder, cronaca di una indagine umana e civile

Nel 1986 l’annuncio di una quindicenne scomparsa, letto su un quotidiano d’epoca, è la scintilla che fa scattare qualcosa nell’autore francese Patrick Modiano. Quelle poche righe scritte da un padre e una madre angosciati, fanno nascere una domanda: cosa ne è stato di Dora Bruder, la quindicenne dell’annuncio? Scoprirlo è quasi impossibile, perché si tratta […]

Continue Reading

Julian Assange, il condannato senza processo

Julian Assange, il condannato senza processo

“Un megalomane autistico e un pervertito sessuale”. Così Julian Assange viene descritto in Purity, di Jonathan Frenzen. Un giudizio spietato sul cittadino australiano; ma il venerato scrittore Usa è andato oltre: nel romanzo uscito nel 2015, ha costruito uno dei protagonisti, Andreas, ispirandosi al fondatore di Wikileaks. Andreas è a capo della Sunlight Project – molto […]

Continue Reading

“Sangue Giusto” e la memoria sbagliata degli italiani

“Sangue Giusto” e la memoria sbagliata degli italiani

Sapevo che l’esercito italiano in Abissinia, negli anni ’30, aveva commesso atrocità; come l’uso di gas tossici, banditi dopo la I Guerra Mondiale. Tuttavia, leggendo Sangue Giusto, il romanzo di Francesca Melandri, ho dovuto ammettere: la mia conoscenza è poco più che didascalica; mi mancava un immaginario della pioggia di iprite sui guerrieri, e una […]

Continue Reading

L’Unione Europea di Dijsselbloem: dopo l’austerità, il sovranismo

L’Unione Europea di Dijsselbloem: dopo l’austerità, il sovranismo

L’iceberg del sovranismo sta squarciando la fiancata dell’Unione Europea, ma a Bruxelles non sembrano preoccupati: il progetto è considerato irreversibile, come la rotta di un transatlantico; ignorando che perfino imperi secolari sono affondati: figurarsi un progetto che, in embrione dopo la II Guerra Mondiale, ha qualche decennio, e conta già la defezione della Gran Bretagna. […]

Continue Reading

(H)OLA CHINA dieci anni dopo le Olimpiadi di Pechino

(H)OLA CHINA dieci anni dopo le Olimpiadi di Pechino

Nel 2006 cantai le ilari imprese di quattro ragazzi alle Olimpiadi di Barcellona, celebrate quattordici anni prima; raccontai, in particolare, di una “grossa cosa” che facemmo io e tre amici nello Stadio del Montjuic: in quello scritto, intitolato (H)OLA CHINA, usai una metafora per associare quella nostra impresa con le Olimpiadi di Pechino, in programma […]

Continue Reading